Nuova sede Liceo Ag...
 
Notifiche
Cancella tutti

Nuova sede Liceo Agnoletti, pianificazione viabilità

Luca_Sgheri
(@luca_sgheri)
New Member

Salve, come lavoratore del Polo vedo crescere la nuova struttura del Liceo Agnoletti. Il video promozionale magnifica le soluzioni costruttive, e non ho ragione di credere che non sia così, anche se tutto quel verde che si vede in realtà non c'è, e le costruzioni sono una a ridosso dell'altra.

Comunque, quello che mi preoccupa è il fatto che, anche nel rendering, non sembra siano previste soluzioni viabili addizionali. Mi spiego, al Polo si entra solo da via dell'Osmannoro o dalla rotonda della Coop.

La prima soluzione a certe ore è già ora intasata (almeno in condizioni normali) per la difficoltà di immettersi in una via transitata come via dell'Osmannoro, la seconda soluzione per il momento è più libera, ma certo non conviene per andare verso Sesto centro.

Vista la situazione attuale a Castello del Liceo, mi aspetto problemi non da poco. E, considerata l'utenza, un traffico di moto e motorini sulla pista ciclabile di via dei Giunchi, che fa risparmiare almeno un paio di chilometri.

Una soluzione semplice ci sarebbe, ovvero permettere un terzo ingresso al Polo congiungendo via Tiziano Terzani e via della Lastruccia. Mi chiedevo se è già stata pianificata la viabilità, e nel caso che soluzioni si prospettano.

Quota
Topic starter Postato : 08/02/2021 4:55 pm
Serena Sassolini - gruppo consiliare PER SESTO
(@serena-sassolini)
New Member

Ciao Luca,

il cantiere del nuovo liceo scientifico Agnoletti sta procedendo spedito, lo noto andando spesso a correre al polo.
Quando finalmente sarà popolato di ragazze e ragazzi vedremo realizzata una vera cittadella del sapere scientifico per studenti da 14 a 25 anni e certamente aumenterà anche il carico di traffico sull'area.
È già allo studio un adeguamento della viabilità al maggior traffico, ma dovremo soprattutto favorire la mobilità sostenibile e disincentivare il traffico privato: la rete di piste ciclabili già esistente e quella in via di progettazione, collegano il polo scientifico con il resto della città di Sesto e sicuramente il TPL sarà rimodulato e incrementato con maggiori frequenze delle linee già esistenti.

Nei tavoli programmatici appena conclusi, la sostenibilità ambientale e lo sviluppo del polo scientifico sono stati protagonisti trasversali; in quest'ottica sarà importante incentivare la mobilità “dolce” facilitando l'uso della bicicletta con una rete completa di piste ciclabili sicure e tante rastrelliere, ma anche favorire la frequentazione del trasporto pubblico con una maggiore copertura di mezzi, di cui usufruiranno gli studenti, i lavoratori e i residenti del sud ferrovia.
Successivamente all'approvazione del nuovo POC (Piano Operativo Comunale), che probabilmente sarà nel prossimo autunno, è in programma anche l'aggiornamento del PUT (Piano Urbano del Traffico), proprio per dare risposte alla Sesto del prossimo futuro: questo sarà lo strumento con il quale intervenire nelle criticità presenti e prevenire i problemi di domani.

Dobbiamo anche tenere in considerazione il fatto che la competenza del Comune di Sesto sulla viabilità dell'area si limita al Viale delle Idee e alla Via Madonna del Piano, lasciando il resto delle strade del complesso universitario di competenza di UNIFI.
Questo non significa che non ci sia collaborazione tra l'Amministrazione Comunale e l'Università di Firenze ma è comunque un aspetto non secondario della gestione delle strade al Polo scientifico.
Il tuo intervento pone l'accento su un aspetto fondamentale che la prossima amministrazione dovrà affrontare e sarà importante avere suggerimenti e contributi da parte di tutti.

Serena

RispondiQuota
Postato : 10/02/2021 4:26 pm
Condividi: